Come far fronte alle emergenze o a necessità temporanee di trattamento acque

Come far fronte alle emergenze o a necessità temporanee di trattamento acque

In caso d'emergenza o per svolgere attività programmate, come potrebbero essere le manutenzioni degli impianti permanenti, l’utilizzo temporaneo di impianti mobili di trattamento acque può costituire una valida alternativa agli elevati costi d'investimento iniziali richiesti per un nuovo impianto per la produzione di acqua di processo o per ottemperare ai limiti di scarico imposti dalla normativa vigente.

Un sistema temporaneo di trattamento acque è, infatti, una soluzione ideale in caso di emergenza, poiché può sostenere un’erogazione continua di acqua trattata per tutti gli scenari imprevisti, come ad esempio, affrontare cambiamenti stagionali a breve termine o fornire acqua di processo ad un impianto che necessariamente deve produrre in continuo, ed impedirne così costosi tempi di inattività.

Il servizio, inoltre, può risolvere problemi di carenza idrica, perché permette di trattare fonti idriche alternative, quali acque di pozzo o superficiali, ovvero implementare il trattamento dell’acqua necessaria a produrre il vapore utilizzato negli stabilimenti e trattare a monte o a valle le acque reflue dal ciclo produttivo.

Queste situazioni di emergenza temporanee si sono appunto verificate nei mesi estivi appena passati e siamo stati chiamati ad intervenire con le nostre unità mobili per mitigare la crisi idrica. Oltre ai casi di emergenza, siamo intervenuti con le nostre unità mobili per attività programmate come prove pilota e test sulla qualità dell’acqua.

Entriamo nel dettaglio

A giugno, nel pieno della crisi idrica causata dalla siccità, siamo stati chiamati da Acquevenete, uno dei gestori del servizio idrico integrato presente nella regione Veneto, per intervenire nella zona del Polesine, a causa della risalita del cuneo salino sul Delta del Po.

Unità mobile

L'ambizione del Gruppo Veolia è quella di diventare l'azienda di riferimento per la trasformazione ecologica. Presente in cinque continenti con quasi 220.000 dipendenti, il Gruppo progetta e fornisce soluzioni utili e concrete per la gestione dell'acqua, dei rifiuti e dell'energia che contribuiscono a cambiare il mondo in maniera radicale. Attraverso le sue tre attività complementari, Veolia aiuta  a sviluppare l'accesso alle risorse, a preservare le risorse disponibili e a riutilizzarle.

Nel 2021, il gruppo Veolia ha fornito acqua potabile a 79 milioni di persone, ha reso possibile il servizio di fognatura per 61 milioni di persone, ha prodotto quasi 48 milioni di megawattora di energia e ha trattato 48 milioni di tonnellate di rifiuti.

Veolia Environnement (Parigi Euronext: VIE) ha registrato ricavi consolidati per € 28.508 miliardi nel 2021.

www.veolia.com

Questo articolo è stato pubblicato anche sulla rivista Ingegneria dell'Ambiente Vol. 9 n. 3/2022

In soli due giorni siamo riusciti a consegnare, installare e avviare un’unità mobile con tecnologia ad osmosi inversa con portata da 100 a 120 m3/h di permeato per blending acqua potabile. L’unità ad osmosi inversa è composta da quattro skid da 25 m3/h ciascuno ed è collocata all’interno di un rimorchio MORO dotato di membrane in una disposizione 3/2/1 che forniscono, in singolo passo, fino a 100 m3/h, con una riduzione del 95% della conducibilità dell’acqua di alimentazione, e, in doppio passo, fino a 50 m3/h, con una riduzione del 99% della conducibilità, anidride carbonica esclusa.

L’unità mobile, noleggiata per due mesi, ha prodotto circa 100.000 m3 totali di acqua trattata uso potabile ed ha permesso di mitigare la crisi idrica dei mesi estivi.

Unità mobile

 

La stessa tipologia di unità mobile ad osmosi inversa, è stata invece utilizzata da un'azienda leader nella produzione di ingredienti a base vegetale, proteine ​​vegetali ed eccipienti farmaceutici, per dei test sulla qualità dell’acqua di processo da utilizzare all’interno dello stabilimento produttivo volti a migliorare il ciclo idrico dell’impianto esistente.

L’unità mobile, noleggiata per sei mesi, ha una capacità di produzione fino a 100 m3/h ed include il monitoraggio online: da backoffice è possibile il collegamento al sistema per attività di visualizzazione stato, trend, strumentazione e impostazioni oppure, previo consenso dei requisiti di policy e sicurezza da parte del Cliente, operare a distanza.

Controllo remoto

Una diversa tipologia di unità mobile è stata invece utilizzata presso uno stabilimento del settore chimico in Sicilia. In questo caso è stato richiesto un noleggio a lungo termine delle tecnologie ActifloTM Mini e IdraflotTM DAF (Dissolved Air Flotation Unit). La prima è attualmente impiegata per delle prove pilota scopo di un Progetto di ricerca che sta dando risultati estremamente positivi in tema di rimozione inquinanti, mentre la seconda per trattare l’acqua dello stabilimento per raggiungere una maggiore sostenibilità nell’area circostante.

In particolare, l’unità DAF può trattare fino a 120 m3/h di acqua reflua con 200 kg/h di solidi ed è completa di gruppi di dosaggio polielettrolita e coagulante, compressore, pompe di alimentazione, di ricircolo e di estrazione fanghi.

filtro

La stessa unità DAF è stata scelta da un’azienda leader nella produzione di gelatina e gelatina idrolizzata, per un noleggio a lungo termine di 12 mesi con possibilità di riscatto. L’applicazione in questo caso è però differente in quanto il flottatore viene utilizzato per un trattamento acque mirato alla valorizzazione del prodotto di scarto. Il fango prodotto dal trattamento, può essere così valorizzato nel ciclo produttivo.

Unità mobile

Un’altra tipologia di noleggio è stata scelta per un’azienda leader nella produzione di gelatine bovine, di pesce e peptidi di collagene. In questo caso è stata noleggiata per un periodo di 12 mesi con possibilità di riscatto da parte del cliente, un’unità mobile con filtro a dischi Hydrotech montato su skid, dotato di pannelli filtranti da 10 μm. L’unità servirà come trattamento terziario per una maggiore sostenibilità delle acque di scarico. 

Conclusione:

I servizi con impianti mobili di Veolia Water Technologies sono in grado di adattarsi a molteplici scenari garantendo una fornitura continua di acqua trattata di qualità, sia per far fronte a situazioni pianificate nel breve, medio o lungo termine, sia per situazioni impreviste che compromettono l'approvvigionamento idrico di una città o di un impianto di trattamento acque industriale. 

Le unità possono essere richieste e messe in servizio anche con un preavviso molto breve per garantire la continuità operativa, evitando costosi momenti di fermo e di inattività

Il design modulare di molte unità mobili consente di combinare una varietà di configurazioni di processo, rendendo possibile il trattamento delle reti di approvvigionamento di città, acqua di pozzo, fiumi e bacini artificiali. A tal fine, la flotta di unità mobili è composta da una vasta gamma di tecnologie “Plug-and-Play” che consentono di far fronte alle più svariate richieste di: osmosi inversa, filtrazione, scambio ionico, demineralizzazione dell'acqua, addolcimento, chiarificazione, flottazione o decarbonatazione. 

Per la rapidità di risposta, l'ampia gamma di soluzioni e la flessibilità del servizio, le unità mobili di Veolia Water Technologies permettono di affrontare oggi le sfide di domani come il cambiamento climatico, insieme ad un maggiore stress sulle risorse idriche dovuto all’aumento della domanda. 

Sugli autori:

Matteo Scattolin, ingegnere chimico con specializzazione per lo Sviluppo Sostenibile.

Quindici anni di esperienza nel settore del trattamento acque: nel 2017 entra a far parte del team di Veolia Water Technologies Italia come Business Developer per diversi settori industriali. Dal 2020 è Sales Area Manager per la divisione Services.

Camilla Tronti, laureata in World Politics and International Relations con specializzazione in diplomazia e negoziazione nel Medio Oriente.

Nel 2017 inizia a lavorare in Veolia Water Technologies Italia presso l'impianto di depurazione di Milano Nosedo. Dal 2020 inizia a lavorare presso gli uffici di Milano occupandosi di marketing e comunicazione per le divisioni Projects & Services.