Il ruolo di Veolia Water Technologies Italia

PerFROM WATER 2030: il ruolo di Veolia Water Technologies Italia

Le attività di sperimentazione del progetto PerFORM WATER 2030 hanno riguardato la progettazione e la realizzazione di un impianto pilota per lo studio della tecnologia ActifloTM Carb, brevettata dal gruppo Veolia, per la rimozione dei microinquinanti sul refluo in uscita dai sedimentatori secondari del depuratore di San Giuliano Est, con l’ausilio di analisi in laboratorio effettuate da parte di Veolia Water Technologies Italia e di IRSA-CNR.

schema actiflo carb

Politecnico di Milano - Sezione DICA

Il Politecnico di Milano – Sezione DICA, insieme a Veolia Water Technologies Italia, ha definito il piano sperimentale e ha fornito il supporto scientifico per l'impostazione dell'attività sperimentale volta a individuare i parametri ottimali per uno studio costi-benefici con maggior approfondimento e innovazione, in vista della sua applicazione a scala reale.

Logo politecnico di Milano

CNR-IRSA

Logo CNR

Il CNR-IRSA ha effettuato una prima campagna di screening di diversi microinquinanti emergenti e non (farmaci, prodotti di origine industriale e per la cura della persona, fragranze, ecc.) e ha avuto il compito di svolgere le analisi dei microinquinanti dei campioni forniti nel corso della sperimentazione.

Logo Lombardia Innovativa

Attività svolte da Veolia Water Technologies Italia per lo studio dell’adsorbimento su carbone attivo 

  • Progettazione e realizzazione di un impianto a scala pilota come trattamento chimico-fisico a valle di una filiera convenzionale di trattamento delle acque reflue municipali.
  • Avviamento, conduzione e monitoraggio dell’impianto a scala pilota, testando diverse condizioni operative.
  • Esecuzione di specifici test di laboratorio, detti isoterme di adsorbimento, per la definizione delle cinetiche di rimozione e del carbone più performante.
  • Elaborazione dei risultati raccolti durante la sperimentazione.

Obiettivi e risultati attesi delle attività svolte da Veolia Water Technologies Italia 

  • Definizione del carbone attivo più adatto per l’implementazione della tecnologia.
  • Identificazione dei parametri operativi ottimali per il processo in un’ottica di sostenibilità.
  • Valutazione delle performance di questa tecnologia focalizzandosi su analisi di ecotossicità.

Luogo delle attività

Le attività sperimentali sono realizzate presso l'impianto di depurazione di San Giuliano Est mentre quelle di analisi presso l’impianto di depurazione di San Giuliano Ovest.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata ai siti di sperimentazione di PerFORM WATER 2030.